La micropallinatura per il miglioramento di estetica e resistenza dei metalli

L’azienda parmigiana Nicasil è altamente specializzata in questo trattamento

Quando l’uomo iniziò a lavorare i metalli migliaia di anni fa, allo scopo di produrre oggetti come armi ed utensili per la vita quotidiana, non gli ci volle molto per scoprire che attraverso la battitura era possibile incrementare, e di molto, la resistenza del materiale.
Un’immagine emblematica è rappresentata dai fabbri di una volta, che tra mantici ed incudini battevano i metalli a lungo allo scopo di conferire loro la robustezza desiderata.
I medesimi principi si applicano ancor oggi a una lavorazione dei metalli molto particolare: la micropallinatura. Questo trattamento consiste nel bombardare un manufatto con un getto di piccole sfere che ne martellano la superficie, incrementandone la resistenza agli stress meccanici.
Grazie all’elevata azione abrasiva sviluppata dall’energia cinetica di questi “proiettili”, inoltre, tutti i materiali estranei depositati sulla superficie (residui di vernici, ruggine, sporcizia…) vengono rimossi sino in profondità. Ciò fa sì che la micropallinatura risulti di enorme utilità anche per migliorare l’aspetto degli oggetti in metallo, poiché in seguito al trattamento la loro superficie diventerà brillante, lucida e omogenea.
Vantando una lunga esperienza nel settore, la Nicasil Srl è il punto di riferimento per chi cerca trattamenti di micropallinatura eseguiti a regola d’arte. Impiegando a seconda dei casi tre differenti materiali (corindone, granacciaio e ceramica), la Nicasil è in grado di occuparsi delle più diverse tipologie di metallo.