struttura chimica del nichel

I trattamenti termici necessitano di un’accurata pianificazione

Intensità del calore e tempi di lavoro sono i parametri fondamentali

Mediante la nichelatura è possibile rivestire i metalli di un resistente e solido strato protettivo, che protegge i manufatti dai rischi legati alla corrosione e perciò ne prolunga la durata nel tempo. Già di per sé questo trattamento ha un’efficacia considerevole, ma è possibile potenziarne ulteriormente i benefici sottoponendo l’oggetto in questione a un successivo trattamento di tipo termico.
L’intenso calore determina significativi cambiamenti sia a livello di proprietà che di configurazione molecolare dei depositi di nichel. Attraverso esami con raggi X è possibile evidenziare differenze in termini di struttura cristallina: mentre allo stadio iniziale lo strato protettivo è formato da α-nichel, caratterizzato da una forma cristallina esagonale, in seguito al trattamento si può osservare invece una struttura cubica a facce centrate detta β-nichel.
Quest’ultima forma cristallina è più resistente e compatta, al punto che in seguito ai trattamenti termici è possibile osservare un raddoppiamento della durezza del nichel chimico ma anche una maggior resistenza all’usura e alla corrosione.
È importante sottolineare che la buona riuscita del trattamento è fortemente influenzata dal modo in cui il metallo viene sottoposto al calore. I due parametri fondamentali coinvolti nel trattamento, tempo e temperatura, sono infatti legati da un rapporto di proporzionalità inversa: occorre meno tempo se il calore è più intenso, e viceversa.
Tuttavia bisogna tenere presente che il metallo di cui è costituito il manufatto potrebbe deformarsi se le temperature fossero troppo elevate, ed è per questo motivo che il trattamento termico va correttamente pianificato e condotto. Nicasil è un’azienda che in queste lavorazioni vanta una grande esperienza: contatta gli esperti allo 0521.272883 se desideri che i tuoi prodotti siano in buone mani.

Catena e bullone arrugginiti

I trattamenti contro la corrosione sono investimenti che ripagano sempre

La degradazione dei metalli ha enormi impatti economici su scala globale

Potranno anche avere un aspetto solido e resistente ma, di fronte a un nemico che li attacca in modo lento ma inesorabile, quasi tutti i metalli prima o poi cadono vittime della corrosione.
Questo processo di degradazione ha enormi ripercussioni dal punto di vista economico: ogni anno, secondo quanto riportato dalle più recenti statistiche, in Europa i costi legati alla corrosione dei metalli sono pari a circa 200 miliardi di euro mentre oltreoceano gli USA devono fronteggiare impatti economici quantificati in 270 miliardi di dollari. Complessivamente, si stima che su scala globale la corrosione costi la cifra astronomica di 1000 miliardi di dollari (fonti: NACE.org; NanoWerk.com).
Inutile sottolineare che, data l’entità dei danni causati dalla corrosione, la ricerca è oggi impegnata assiduamente nella ricerca di soluzioni sempre più nuove ed efficienti per prevenirla. Ad esempio in questi anni è sulla cresta dell’onda la sperimentazione che ruota intorno al grafene, promettente materiale creato in laboratorio che, applicato come strato protettivo di spessore monoatomico sulle superfici in metallo, assicura ai materiali una lunga durata nel tempo e una resistenza fino a 100 volte superiore alla corrosione.
Peccato che però il grafene sia un materiale estremamente costoso e che attualmente non è prevedibile un suo utilizzo industriale su larga scala: per questo motivo, nell’immediato – e, con tutta probabilità, anche negli anni a venire – le aziende dovranno rivolgersi ad altre soluzioni.
I trattamenti contro la corrosione che Nicasil mette a disposizione dei suoi clienti, basati sulle più moderne conoscenze nel settore della galvanica, garantiscono benefici tangibili ai manufatti in metallo. Scopri la qualità delle lavorazioni su misura effettuate dall’azienda di Parma visitando la sezione “Trattamenti” del sito web oppure contattando lo 0521.272883.