Combattere il deterioramento superficiale con il trattamento anticorrosione

Quando entrano in contatto con gli agenti atmosferici esterni e non vengono supportati da una attenta manutenzione i manufatti in metallo corrono il rischio di andare in contro a ruggine e corrosione. Per spiegarcene gli effetti la National Association of Corrosion Engineers ha recentemente analizzato gli impatti della corrosione effettuando uno studio sul tema dell’impatto della corrosione sulle economie statunitensi.

Sembrerà incredibile ma il risultato corrisponde a 276 miliardi di dollari, ossia 206 miliardi di euro che ogni anno gli USA sostengono come costo diretto per la perdita di produttività legata a questo problema. Un numero che è sbalorditivo se pensiamo che rappresenta il 3% del PIL e che i costi indiretti raggiungono addirittura i 550 miliardi di dollari, ossia precisamente il doppio.

Facile comprendere quanto il trattamento anticorrosione per i metalli rappresenti una soluzione valida: il metodo si basa sull’applicazione di un sigillante a base di petrolio che è in grado di inibire gli agenti aggressivi dal contatto col metallo base attraverso le porosità. Nicasil, leader nel settore a livello nazionale, da oltre 35 anni effettua trattamenti su misura che sono in  grado di proteggere i metalli.

La solidità esterna di un materiale, quindi, non corrisponde alla sua reale resistenza a proprio per questo la corrosione è un grave fenomeno che non può essere trascurato perché non coinvolge soltanto l’aspetto esteriore del manufatto ma tutte le sue caratteristiche strutturali. Proteggere il metallo è un compito primario, quindi.

I trattamenti superficiali per i metalli

La ditta Nicasil Srl è un’azienda che negli anni si è specializzata sempre più nei trattamenti superficiali per i metalli come leghe ferrose, di rame e d’alluminio. Queste lavorazioni sono utili per migliorare le caratteristiche naturali del materiale e nello specifico per quanto riguarda soprattutto la durezza e la resistenza ad agenti corrosivi.

La nichelatura chimica

L’azienda effettua questo trattamento a medio tenore di fosforo che consente di ottenere un deposito uniforme e aderente sulle superfici: particolarmente resistente alla corrosione ed all’usura, il materiale viene trattato con una lega nichel-fosforo ottenuta da un bagno autocatalitico.

La nichelatura chimica, idonea a proteggere tutti i metalli e le leghe, viene utilizzata soprattutto nel settore engineering dove vengono sfruttare le migliorate caratteristiche chimico-fisiche del materiale.

Il trattamento anticorrosione

Quello anticorrosione è il trattamento durante il quale viene depositato uno strato di nichel sigillato con un additivo  per migliorare la resistenza alla corrosione del metallo e abbassare il coefficiente di attrito. Durante il trattamento anticorrosione si applica un sigillante che inibisce dunque l’intervento degli agenti aggressivi. Il sigillante anticorrosione è a base di petrolio.

Il trattamento termico

L’elevata temperatura necessaria durante questo trattamento consente allo strato di nichel chimico di compattare lo strato finale e renderlo più aderente e duro dal punto di vista superficiale (circa 500 HV100). Lo strato deposto dispone di un reticolo cristallino α-nichel che, dopo il trattamento termico, diventa β-nichel (con una composizione più stabile e una maggiore durezza superficiale (circa 1000 HV100).

dettaglio su componente metallico trattato

Nicasil, una storia fatta di passato, presente e nuove certificazioni

Nicasil è una tra le migliori aziende in Italia ad occuparsi di trattamenti superficiali dei metalli all’interno del suo stabilimento che è composto dagli stabilimenti di produzione, dal laboratorio per i controlli di processo e qualità, dall’officina di manutenzione degli impianti e dagli uffici amministrativi. Una storia che comincia negli anni ’70, quando le due lavorazioni Niploy Process e Nicasil Process conquistano i clienti dimostrandosi i migliori trattamenti in superficie per la nichelatura chimica della penisola.

Due tecnologie che hanno attirato l’attenzione del settore engineering assieme a tutti le altre preparazioni delle superfici metalliche che vengono svolte all’interno dei laboratori dello stabilimento Nicasil. Le caratteristiche chimico-fisiche conferite al metallo da questa tecnologia di nichelatura chimica sono interessanti tanto quanto i trattamenti di preparazione come la pallinatura  e la sgrassatura in solvente, o come i trattamenti di finitura come quelli di de-idrogenazione e l’indurimento termico.

Il sistema qualità Nicasil, verificato con precisione e trasparenza all’interno dei laboratori per i controlli di processo, è stato anche riconosciuto dalla certificazione del sistema qualità da parte dell’ente “Det Norske Veritas” che ha definito la corrispondenza rispetto alla norma UNI EN ISO 9001:2000. Un miglioramento per l’azienda, per i clienti e anche per i fornitori, che hanno permesso alla ditta di raggiungere questi elevati standard qualitativi. Tra i servizi di Nicasil, infine, troviamo anche il trasporto a domicilio, per tutti quei clienti che si trovano nel Nord Italia.

Trattamento termico: lavorazione su componenti metallici

L’importanza del trattamento termico nella galvanica

È con la nichelatura che si dà al metallo un primo strato di rivestimento per proteggerlo dalla corrosione e dall’intervento degli agenti atmosferici: questo trattamento prolunga la vita del manufatto tanto da diventare indispensabile, e non solo efficace.

Ma se volessimo potenziare ancora di più il beneficio che il metallo trova in questa prima lavorazione? Ecco che il trattamento termico interviene in tal senso grazie all’intenso calore che permette di modificare i depositi di nichel persino dal punto di vista della composizione molecolare (caratteristica che si nota con specifici esami con raggi X). La struttura cristallina, infatti, passa dall’essere composta da α-nichel a β-nichel e lo strato protettivo trasforma la forma cristallina esagonale in una struttura cubica a facce centrate, più compatta e resistente della precedente tanto da riuscire a raddoppiare la durezza del nichel chimico (da 500 HV100 a 1000 HV100).

Durante il trattamento termico, quindi, il metallo viene sottoposto al calore per un tempo definito e a una temperatura stabilita, causali legate da un rapporto di proporzionalità inversa: più intenso sarà il calore e meno tempo servirà, e viceversa. Pianificazione e accuratezza prima e durante il trattamento sono necessarie affinché il rivestimento diventi come uno strato robusto e molto resistente alla corrosione: ecco perché nell’ambito della galvanica, particolare settore industriale, questa risulta essere una lavorazione così importante e fondamentale per riuscire a limitare i danni causati nel tempo dall’erosione.

La nichelatura chimica per contrastare usura e corrosione dei metalli

Come combattere deterioramento e usura dei metalli

La robustezza dei metalli è una caratteristica autentica ma il passare del tempo agisce negativamente in questo senso andando ad intaccare questo connotato: piano piano comincia un leggero deterioramento superficiale che via via arriva alla vera e propria usura.

Gli agenti atmosferici, per esempio, rappresentano una delle problematiche più gravi in questo senso: con la nichelatura chimica, però, si può dire addio agli effetti della corrosione e si può proteggere in modo efficace i metalli e i manufatti. Questo processo avviene effettuando una deposizione superficiale di uno strato di nichel, strato che andrà a ricoprire in modo uniforme il manufatto e a proteggerlo dall’attacco degli agenti atmosferici.
E dopo aver effettuato il processo di nichelatura chimica il team addetto al controllo qualità effettua un processo di verifica e accertamento che consente di fornire i certificati di conformità ai manufatti e, allo stesso tempo, garantisce ai clienti un servizio di grande qualità.
Il laboratorio interno di Nicasil effettua tutte le analisi previste e si occupa della redazione di questi certificati: tra i controlli previsti ricordiamo le misure di rugosità, procedura attivata negli ultimi anni proprio per verificare la qualità del processo di nichelatura chimica. Il rugosimetro PCE-RT1200, infatti, definisce la superficie di un componente e ne misura la rugosità.

L’esperienza di Nicasil è al tuo servizio

Azienda di Parma specializzata in nichelatura chimica

Nicasil, l’azienda di Parma specializzata nei trattamenti superficiali per i metalli, è tra le più conosciute nel settore della galvanica a livello nazionale anche perché ha ricevuto l’importante certificazione UNI EN ISO 9001:2000 rilasciata dal DNV che la attesta come leader del mercato.

Tra i trattamenti preventivi di natura elettrochimica indispensabili che la ditta opera troviamo la nichelatura chimica, ossia la deposizione di uno strato sottile di una lega nichel-fosforo che avvolge il metallo e che è necessaria per dare una maggiore resistenza alla corrosione e una lunga durata nel tempo al metallo, il trattamento termico indurente, la micropallinatura e la sgrassatura (operazione che viene effettuata con solventi appositi): tutti questi, fatti prima di sottoporre i metalli alle lavorazioni, fanno sì che le lavorazioni stesse abbiamo una durata maggiore.
L’esperienza degli specialisti Nicasil arriva da oltre quarant’anni di lavoro in questo ambito e dall’utilizzo sapiente di attrezzature moderne e tecnologie avanzate: i trattamenti attrito ed anticorrosione vengono realizzati su misura fin dagli anni ’70 per migliorare le performance nel tempo dei manufatti in metallo e per impedire che corrosione, ossidazione e deterioramento agiscano a livello superficiale. La collaborazione tra Nicasil srl e il Dipartimento di Chimica Fisica dell’Università degli Studi di Parma è un’altra dimostrazione del fatto che la ricerca migliora costantemente le tecnologie utilizzate a livello aziendale.

Innovazione nel trattamento anticorrosione per i metalli

Il metallo ha i suoi punti deboli, proteggiamolo.

Il metallo ci sembra sempre il materiale più solido e robusto possibile: la verità è che per far sì che sia davvero durevole rispetto alla corrosione l’unica cosa da fare è renderli meno vulnerabili possibili rispetto all’azione delle sostanze chimiche e degli agenti atmosferici.

I fenomeni corrosivi, infatti, vanno prevenuti e non curati, perché altrimenti i manufatti metallici cominciano un degrado inarrestabile che può essere contrastato solo con un trattamento protettivo e anticorrosivo. I processi per prevenire la corrosione e proteggere i metalli sono diversi e sempre nuovi, il più recente è stato sperimentato in America dopo aver accuratamente studiato i fenomeni naturali e averne imitato il processo: la laminazione, infatti, è quel trattamento che consente la deposizione di un sottile strato di materiale su un altro (ottenendo spessori differenti in base al grado di protezione che si vuole ottenere), sfruttando le nano particelle, per evitare l’arrugginimento superficiale e la corrosione. Interessante e innovativo, sicuramente, ma ancora troppo costoso e distante dal mercato italiano.
Nel frattempo in Italia non stiamo certo ad aspettare, e infatti siamo in grado di offrire un trattamento anticorrosione di altissimo livello: da oltre quarant’anni Nicasil risponde alle esigenze dei clienti effettuando trattamenti a 360° nell’ambito della galvanica. Gli specialisti Nicasil hanno approfondite conoscenze tecniche e dispongono di attrezzature moderne che li aiutano nelle lavorazioni.

Il trattamento superficiale della micropallinatura

Migliorare la resistenza meccanica dei metalli

Da molti, moltissimi anni chi lavora il metallo ha scoperto che, effettuando un trattamento superficiale come il martellamento, si vanno a migliorare le caratteristiche del materiale e lo si rinforza, allo stesso tempo. Dall’età del Bronzo a oggi, quindi, si è continuato a effettuare questo tipo di lavorazioni: se una volta si operava con incudine e martello, con il tempo si sono imparate tecnologie migliori e più avanzate come quella della micropallinatura.

Come avviene questo trattamento? È’ necessario disporre di una graniglia metallica con cui andare a bombardare la superficie del metallo in modo eterogeneo e uniforme: l’impatto dell’energia cinetica adoperata forma tante piccole rientranze uguali e armoniose, piccole ammaccature che non hanno il compito di indebolire il metallo ma di rinforzarlo, facendogli subire uno stress controllato che ne migliora le proprietà fisiche convertendo la sua tensione interna.
Lo strato superficiale così trattato non sarà più soggetto a crepe e la resistenza e la durezza ottenuta garantiranno una lunga durata della sua vita. La pallinatura migliora e regolarizza anche l’aspetto esteriore, in quanto agisce come una vera e propria copertura spruzzata in modo omogeneo. Le piccole martellature comprimono la zona che vanno a colpire con il risultato di una maggiore resistenza meccanica.

Come migliorare le proprietà di un metallo con il trattamento antiattrito

Un esempio nel caso delle componenti metalliche dei motori

L’attrito è una forza che si verifica quando un corpo scivola su una superficie creando opposizione. In fisica vengono riconosciute tre tipologie differenti di attrito che si distinguono tra loro in base  al contatto con le superfici: il primo è radente, quando si verifica uno scorrimento, il secondo volvente, se interessa un moto rotatorio, e il terzo viscoso, se coinvolge fluidi.

L’attrito, quindi, si manifesta continuamente nella nostra vita quotidiana. Ci sono delle circostanze in cui il troppo o il poco attrito possono creare dei problemi: è il caso dei motori, per esempio, dove le proprietà antiattrito delle componenti metalliche possono diminuire con l’andare del tempo disperdendo energia rotazionale e, di conseguenza, l’efficienza del motore stesso.
Ecco perché gli esperti di Nicasil srl sono leader nel settore dei trattamenti antiattrito e sono in grado di mettere in atto tecnologie specifiche per migliorare e conferire proprietà antiattrito alle parti del motore, per esempio. Siccome la frizione compromette la vita di questi oggetti e dispositivi, inizialmente si può pensare di utilizzare oli e lubrificanti ma, a lungo andare, le impurità attirate da queste sostanze comprometteranno comunque il lavoro dei componenti.
L’azienda Nicasil srl è certificata ISO 9001 proprio per garantire ai suoi clienti le migliori lavorazioni effettuate in modo personalizzato.