Corrosione, la scelta dei sistemi di protezione

Le analisi che servono per scegliere il corretto sistema anticorrosione

La scelta dei sistemi anticorrosione dei manufatti si basa su criteri piuttosto semplici: le soluzioni scelte devono essere efficienti, praticabili dal punto di vista tecnico ed economico e devono tenere conto del punto di vista estetico.

Ecco perché è importante determinare quale sistema protettivo verrà prescelto già quando ci si trova nella fase di progettazione, effettuando un’analisi di compatibilità dei materiali rispetto all’utilizzo e alla tipologia di ambiente di esposizione. La protezione può essere di due tipologie che vengono determinate in base agli effetti principali: quella attiva si verifica con l’attivazione delle proprietà chimiche ed elettrochimiche intrinseche, quella passiva utilizza un rivestimento protettivo ad azione barriera per separare la superficie metallica dall’ambiente aggressivo.
Parliamo dell’effetto barriera, quindi: per far sì che si verifichino le reazioni di corrosione in atmosfera (e la formazione di ruggine) deve avvenire l’esposizione del materiale all’azione dell’ossigeno. Applicando un sottile strato impermeabile che è in grado di separare la superficie dagli agenti aggressivi si evita il contatto: questo isolamento superficiale è una forma di protezione dalla corrosione molto semplice.
La verniciatura, invece, è la deposizione di un coating (rivestimento) organico polimerico sulla superficie dell’acciaio. Il trattamento diventa efficace quando è impermeabile alle specie aggressive, inerte alle interazioni chimiche, durevole nel tempo e resistente alle abrasioni.
Lo strato coprente può essere applicato sulle superfici in diverse modalità (spruzzo o pennello, per esempio), l’importante è che esse siano state accuratamente pulite con un trattamento chimico (il decapaggio, che viene realizzato con l’impiego di reagenti acidi e serve ad asportare i depositi di ossidi e sali) o meccanico (ossia l’abrasione con sabbiatura, spazzole di acciaio o dischi girevoli).