Componente in ottone

Nichelatura chimica dell’ottone: i vantaggi

Attraverso il processo di nichelatura chimica dell’ottone è possibile effettuare la deposizione di uno strato di nichel che andrà ad aderire perfettamente al materiale. In questo modo diventerà un tutt’uno con esso e conferendo all’oggetto migliori proprietà in termini di resistenza alla corrosione e durata nel tempo.

Numerosi sono i metalli che possono beneficiare di questo trattamento. In questo articolo vedremo lo specifico trattamento di nichelatura chimica dell’ottone.

Trattamento di nichelatura chimica dell’ottone

L’ottone è una lega composta da rame e zinco che attualmente trova impiego in una gamma molto ampia di settori industriali. Dalla produzione di componenti meccanici alle apparecchiature elettriche, dalle forniture termosanitarie ai complementi d’arredo, fino all’oggettistica per la casa, e molto altro ancora.

L’ottone tendenzialmente è caratterizzato da una buona resistenza nei confronti della corrosione, ma è possibile incrementare ancor di più questo parametro per mezzo della nichelatura di tipo chimico. Il riporto di materiale depositato sulla superficie dell’oggetto consente di incrementare la durata della vita anche di quei componenti che si trovano a “operare” nelle condizioni più difficili. Ad esempio in ambienti dove sono presenti sostanze corrosive come la salsedine o composti chimici.

Corrosione ottone: come rimediare

L’esecuzione di trattamenti di nichelatura chimica dell’ottone efficaci e ad alta precisione in termini di spessore del riporto per ottenere l’ottone nichelato, è una delle principali specializzazioni di Nicasil.

L’azienda di Parma opera in ambito galvanico da più di quarant’anni e dispone di personale qualificato, macchinari efficienti e un ampio know how in materia.

Per maggiori informazioni, non esitare a contattare lo 0521 272811.