trattamento antiattrito: dettaglio su sega

Trattamento antiattrito: cos’è e a cosa serve

Il trattamento antiattrito è uno dei processi più richiesti per il trattamento dei metalli in genere. Questo perché permette di risolvere efficacemente qualsiasi problema di attrito, usura, grippaggio e lubrificazione a secco.

Proprio per l’importanza di questo trattamento, Nicasil ha messo a punto un Processo Antifrizione esclusivo che prevede l’applicazione di uno strato di nichel sigillato con un additivo che lo rendere più resistente alla corrosione garantendo la stessa durezza superficiale pur diminuendo l’attrito. Ma vediamo meglio cos’è e a cosa serve il trattamento antiattrito.

Cos’è il trattamento antiattrito

In generale, le caratteristiche intrinseche del trattamento antiattrito si possono suddividere in due aspetti:

  1. Uno strato di nichel ottenuto attraverso il Nicasil Process ha una durezza superficiale pari a 500-550 HV100. Una volta indurito con trattamento termico (10h a 300°C) può arrivare ad essere di 1000 HV100. Considerando la rugosità sempre costante (es. Ra 0,8), il coefficiente di attrito del nichel è di circa 0,4 per il prodotto grezzo.
  2. Attraverso il trattamento antiattrito, con l’aggiunta del sigillante antifrizione, il valore del coefficiente diminuisce fino a raggiungere valori di 0,1-0,2. Il trattamento anticorrosione assume fondamentale importanza per tutti quei metalli a contatto con agenti aggressivi.

Con il trattamento “Nicasil antifrizione” si agisce anche sulla resistenza alla corrosione che aumenta di un 20% in più rispetto alla nichelatura standard.

 

Perché scegliere il trattamento Nicasil antifrizione

I vantaggi che offre il trattamento antifrizione di Nicasil sono molteplici. Grazie alle proprietà antiaderenti dei polimeri è possibile, infatti, applicare il trattamento antiattrito per garantire un migliore scorrimento delle superfici in metallo. Non solo.

La presenza di lubrificanti solidi, come in questo caso, conferisce alla superficie proprietà autolubrificanti. Nicasil antifrizione è il trattamento perfetto per le linee di produzione, perché facilita lo scorrimento dei materiali, riduce l’attrito e il conseguente impiego di energia. Inoltre, garantisce più resistenza nel tempo e protegge dalla corrosione tutte le parti meccaniche.

 

L’innovazione del Nicasil antifrizione

Il trattamento antifrizione di Nicasil, a differenza dei rivestimenti tradizionali, riveste la superficie dei pezzi impregnandoli ed eliminando il rischio di distacco e di sfogliatura del trattamento stesso. Infatti, tramite una serie di processi termici, chimici e meccanici, vengono amplificate le microporosità e la rugosità del materiale di base.

In questo modo si permette ai fluoropolimeri utilizzato di penetrare nel substrato eliminando anche i rischi di distacco e di sfogliatura del trattamento. Il trattamento Nicasil antifrizione può essere utilizzato su una vasta gamma di metalli, fatta eccezione per il rame che richiede dei test preliminari prima di procedere.